• commissioned
  • stories
  • about
  • in one shot
  • contact
  • Copyright 2019 / credits

    Cristian Iotti

    photographer

    about

    Cristian Iotti nasce a Reggio Emilia il 20 settembre 1976. Intraprende la via dell'arte iscrivendosi all'istituto Venturi di Modena. Dopo il diploma conseguito in grafica pubblicitaria e svariati anni nella confusione di un qualsiasi neo-maggiorenne, decide di riprendere le vie della creazione e dell'immaginazione.
    Dal 2002 comincia una collaborazione con uno studio di fotografi dedito principalmente nel settore della moda.

    Nel 2005 nasce l'attività IMMAGINE di Cristian Iotti: uno studio approfondito sullo sviluppo di un reportage sempre più intuitivo, moda, ritratti e ricerche del vero. Pur lavorando nell’ambito moda per alcune aziende del gruppo Max Mara, settore in cui l’artificio è una componente fondamentale, Cristian riesce a salvaguardare gli accenti più istintivi del suo lavoro: nella fotografa esprime la propria visione della realtà con immagini forti capaci di fermare in uno scatto la verità delle cose. Gli ultimi progetti parlano di reportage sempre più veritieri sulle famiglie circensi, convivenza fra diverse etnie al interno del carcere e la nuova emigrazione Italiana in Australia.



    Cristian Iotti was born in Reggio Emilia (Italy) on September 20th, 1976. He attended the art school “Venturi” in Modena, after graduating in graphic design and after a first period of confusion, just like any young man who has recently come of age, he decided then to undertake again the way of creation and imagination. In 2002 starts a collaboration with a photo-studio, mainly specialized in fashion.

    In 2005 his own activity “IMMAGINE” was founded: a photo-studio, mainly oriented to the development of a more intuitive reportage of fashion, portraits and search for truth. Even if he is working in fashion for some companies of Max Mara Group, sector where the artifice is a key component, Cristian is able to safeguard the most instinctive part of his job: through photography he expresses his vision of reality with strong images capable of capture in one shot the truth of things. His last reportages talk about real life of circus families, coexistence of different ethnic groups within prison and new Italian emigration to Australia.